Home / Notizie / Cercate biglietti aerei low cost? Comprateli all’estero! Il portale “Kayak” lancia la sua versione europea, che permette di confrontare le tariffe proposte in Italia con quelle delle altre nazioni europee

Cercate biglietti aerei low cost? Comprateli all’estero! Il portale “Kayak” lancia la sua versione europea, che permette di confrontare le tariffe proposte in Italia con quelle delle altre nazioni europee

Giulia Cimpanelli per “CorrierEconomia – Corriere della Sera”

Un biglietto aereo davvero conveniente? Una vacanza con un budget limitato? Per i viaggiatori, la risposta sta nei meta-comparatori di voli e viaggi online che si sono evoluti e puntano sempre più su velocità, personalizzazione e accuratezza della ricerca. Kayak.com lancia oggi Kayak.eu, sito che per la prima volta nella storia dei motori di ricerca consente di visualizzare le tariffe aeree proposte all’ estero – per ora in cinque Paesi: Italia, Francia, Spagna, Germania e Irlanda – e compararle con quelle disponibili in Italia, per poi acquistare il volo più conveniente.

«In origine Kayak.eu era rivolto ai dipendenti – dice Gurhan Karaagac, responsabile per l’ Italia di Kayak -. Ha riscosso tanto successo che abbiamo deciso di proporlo a tutti i nostri utenti che qui possono trovare la comparazione tra offerte internazionali e selezionare quella che meglio si adatta alle loro esigenze. A quel punto vengono rimandati al sito straniero dell’ offerta selezionata e possono procedere all’ acquisto».

Crescono di anno in anno i viaggiatori che comperano biglietti aerei online tramite comparatori o agenzie di viaggio digitali: nel 2015, in Italia sono stati acquistati biglietti aerei online per un valore di 5,3 miliardi. Valore ha quasi toccato i 6 miliardi nel 2016, con una crescita di oltre il 10% anno su anno (dati Osservatorio innovazione digitale nel turismo del Politecnico di Milano). La lotta per accaparrarsi il cliente è perciò sempre più dura.

Millisecondi Skyscanner punta a far risparmiare tempo all’ utente. Il portale ha appena iniziato a offrire la prenotazione diretta, cioè la possibilità di completare la transazione senza abbandonare Skyscanner. In passato si veniva infatti reindirizzati al sito dell’ agenzia o della compagnia aerea. «Al momento – dicono – offriamo la prenotazione agevolata solo con alcuni dei nostri partner, fra cui British Airways e la compagnia low cost Scoot. Questo servizio è reso possibile dall’ integrazione con il sistema di prenotazione Navitaire, che in futuro potremo proporre a tutte le compagnie che lo adottano».

 

L’ obiettivo comune è rendere la prenotazione del viaggio più fluida e immediata. «L’ utente vuole tutto e subito: velocità e accuratezza dei risultati guidano le sue scelte – dice Francesca Benati, amministratore delegato di Amadeus Italia -. La tendenza è offrire risultati di qualità in millisecondi. Ma soprattutto si va nella direzione della sempre maggiore personalizzazione della ricerca».

Amadeus fornisce ai comparatori e alle agenzie online (come Lastminute o Trivago) le soluzioni tecnologiche per dare risultati accurati all’ istante e con la massima personalizzazione. Se vuoi andare a New York e hai un budget di 800 euro, basterà inserire questi dati nel comparatore e attendere i risultati. Offre questo servizio, per esempio, Momondo. Il suo Trip Finder permette di organizzare un viaggio su misura sui criteri di ricerca inseriti, quali stagionalità, budget e interessi.

Ispirazione Per conquistare il cliente, inoltre, meta-comparatori e portali di viaggio si buttano su consigli e metodi «ispirazionali». Ancora Momondo propone Portami Ovunque che permette, inserendo la città di partenza e cliccando su «Ovunque», di trovare le mete partendo non solo dal prezzo più basso, ma anche dalla destinazione più in voga.

L’ agenzia viaggi digitale svizzera Lastminute.com group si sta invece trasformando da semplice operatore online a media agency . Un suo programma , aperto lo scorso luglio, consente ad agenzie di viaggio e operatori turistici di creare video su misura; e ai clienti di avere pacchetti e consigli molto più approfonditi e mirati.

La prossima innovazione del settore? È basata sulle chat: «Stiamo studiando modi per offrire servizi agli utenti anche sulle piattaforme e chat su cui passano già molto tempo, tra cui Facebook Messenger e Slack», dice Karaagac. A breve, a proporci viaggi personalizzati e low cost in meno di un secondo sarà un chatbot, il programma che parla con il cliente.

cargando...

Check Also

Al via “Veintinueve Trece”, Meeting di Fotografia e Arti Visive

Inizia giovedì 16 e durerà fino al 18 novembre “Veintinueve trece”, Meeting di Fotografia e Arti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *